martedì 10 aprile 2012

ANDIAMO AL CINEMA-1-






il periodo che traghetta un bimbo all'adolescenza per me ha coinciso con gli anni 80.Ripensandoci i film sono stati delle boe,dei cartelli che segnavano passo dopo passo l'evoluzione dei tempi.Ritorno al futuro e' un piccolo gioiello cinematografico.Lo spunto del viaggio nel tempo poteva essere un arma a doppio taglio e far cadere nel banale il film,invece quella triologia e' un manifesto degli anni 80.Doc e Martin ballano sulla Delorian intorno al 1985,vanno nel 1955,nel vecchio west,ma e' quando la deloria vola nel 2015 che si toccano le corde del cuore di un ottantologo!Il bar anni 80 un bar per nostalgici e li' la fantasia genera il futuro immaginato negli anni80,tecnologia che fa volare,pizze liofilizzate,computer poco presenti,comunicazione verbale....ma la cosa che piu' fa tenerezza e ' che negli anni 80 il 2015 era immaginato come un perido spensierato,come gli anni 80,dove la differenza era la tecnologia........unica nota che seminava il germe della probabile involuzione sociale era il quariere bene che e' diventato il quartiere malfamato.Ma in quegli anni Silvester Stallone confezionava film che entravano nella storia sociale:Rambo nato dalla lettura di un romanzo con un film delicatissimo si e' trovato a incarnare una cultura del corpo,della grinta contro i cattivi e gli ottantologi esperti ricorderanno la mania della sopravvivenza.Non si capiva il motivo per cui milanesi e cittadini intraprendeva corsi su come bere l'acqua dei fiumi,accendersi fuochi,vivere in mezzo alla boscaglia selvaggia della lombardia!un oggetto culto il coltellaccio con la bussola!Poi il cinema(ancora non multisala) a gruppi di ragazzini mostro' la saga ormai poco romantica di rocky Balboa che dopo allenamenti rustici vince il pugile da laboratorio frutto dell'Unione Sovietica che allora faceva paura.....Mai nessuno mi togliera' l'atmosfera dei pomeriggi nebbiosi di sabato passati a vedere quelle pellicole e partire con la fantasia....Nel piatto degli anni 80 ricco e vario non posso non notare i Gosthbuster":Mistero,esoterismo digerito dalla tecnologia degli anni 80,un film che porto' una colonna sonora che ancora adesso piace.Lo stimolo alla fantasia era quell'idea che la paura per l'ignoto,la paura per la morte potesse essere esorcizzata dalla tecnologia,i buoni vincevano sempre,gli innamorati si sposavano e il cattivo moriva.Uno strano prodotto cinematografico usciva:come un normale cabarettista che aveva fatto la fortuna con dei tormentoni Abatantuono era presente in un film che doveva cavalcare solo un suo meteorico momento di fama:"ECCEZZIUNALE VERAMENTE"(oggi si chiamerebbe istant movie),nascosto da luoghi comuni,battute e scenette da palcoscenico si delineava la figura dell'immigrato nella grande citta':un figlio di quel marcovaldo che dalla campagna guardava con stupore le insegne pubblicitarie.Qua come Marcovaldo il pittoresco Abatantuono dopo una settimana di lavoro ripetitivo e poco gratificante diventa qualcuno in uno scantinato della periferia...diventa il capo della tifoseria e qua abatantuono punge un nervo scoeprto della societa con la battuta" e che?pensate di andare allo stadio a divertirvi?"ce' tutta la critica sociale e la denuncia di un fenomeno che stava nascendo.....e il duro ultras si scioglieva di fronte all'idea di aver fatto del male a un altro tifoso.Film che ora vengono definiti di serie b ma che allora facevano entrare la gente nei cinema,non avevano effetti speciali ma piacevano.Per ora basta cari miei lettori,la maetria e' tanta e rischio di annoiarvi,il prossimo post trattera' sempre della filmografia anni 80,un saluto dall'ultima fila delle poltroncine in legno con il sedile che si alzava,e le mentos sul bancone della biglietteria!

1 commento:

Zena ha detto...

...e con le noccioline americane e la gazzosa in bottiglietta di vetro!